>

Gift Fair 2023, laboratorio di idee

Gift_Fair_2023_GIU09008-Enhanced-NR

Gift Fair 2023, laboratorio di idee

Ottobre 9, 2023

Caratterizzata dalla partecipazione di circa settanta espositori, in rappresentanza di oltre cento marche, da un focus dedicato alle ceramiche di Caltagirone e una significativa impronta culturale, dal 23 al 25 settembre scorso, nella struttura del Palalumbi di Taormina, si è svolta la 23esima edizione della Gift Fair. La manifestazione dedicata a tavola, regalo, bomboniera, tessuti e complementi d’arredo, produttori, importatori e distributori dei settori interessati presentare in anteprima nazionale le collezioni 2024, anticipando i trend della prossima stagione.
All’inaugurazione ha partecipato un nutrito gruppo di autorità, fra cui il sindaco di Caltagirone Fabio Roccuzzo e il vicesindaco di Taormina Giuseppe Sterrantino con altri membri delle rispettive giunte, guidato in visita alla fiera dagli organizzatori dell’evento Giovanni Mirulla e Giusi Lombardo. Confermata l’affluenza di visitatori del 2022, con un leggero calo il sabato pomeriggio, l’edizione di quest’anno si è differenziata per la forte impronta culturale, un vero “Laboratorio di idee” da cui sono nate le prime iniziative concrete, a partire da “Il comitato di tutela del dono italiano”. Assocerà produttori, negozianti e tutti gli operatori specializzati per tutelare il design, la creatività e l’artigianato italiani nel regalo, negli articoli per la casa, le bomboniere e il matrimonio. L’attività organizzativa è supportata dall’ente culturale Operae Milò e la comunicazione è sostenuta dalle riviste della Emil edizioni, in particolare da Bomboniera Italiana e Emporium.
La prima azione del Comitato, presentata in occasione della Gift Fair, è quella di promuovere il contest “Le forme del dono”, percorsi per la progettazione innovativa di articoli da regalo per il mondo della bomboniera. All’incontro hanno partecipato gli architetti Andrea Branciforti e Angelo Minisci e Giovanni Mirulla, per la Emil Edizioni e Operae Milò, che supportano l’iniziativa insieme a Adi, Adi Sicilia, CNA e Confartigianato. Verrà lanciato il primo bando per un concorso di idee riservato ai licei artistici, alle accademie d’arte e agli ISIA, (istituti superiori per le industrie artistiche), dedicato al rinnovamento stilistico della bomboniera. I vincitori, come premio, vedranno le loro idee trasformarsi in prototipi che potrebbero interessare le aziende del settore per la distribuzione.
Particolarmente interessante il focus sulla ceramica di Caltagirone, con dieci protagonisti dell’antica arte, famosa in tutto il mondo. Le aziende, oltre a esporre le loro opere e a partecipare al programma di conferenze, hanno proposto numerose dimostrazioni e lavorazioni artistiche dal vivo.
Nel ricco programma di incontri e workshop, particolarmente rilevante il seminario “Hong Kong, il principale hub commerciale asiatico. Le opportunità per le imprese nel post-Covid”, di cui è stato relatore Gianluca Mirante, direttore Italia, Cipro, Grecia e Malta dell’Hong Kong Trade Development Council (HKTDC).
Tantissime le novità 2024 presentate in fiera che confermano il trend positivo per l’artigianato e la creatività italiana. Fra le aziende che hanno esposto per la prima volta alla Gift Fair, citiamo Kartos, Terre di Scirocco, Verus e Wald, che hanno affascinato i visitatori con le loro produzioni, la CIAO, con le sue originali e raffinate decorazioni realizzate con palloncini studiate per tutti gli eventi, e la Robotime Europe, con i suoi suggestivi puzzle 3D in legno.
L’edizione 2024 della Gift Fair si svolgerà dal 21 al 23 settembre.

www.giftfair.eu.