< Torna al blog

>

Decor Lab: decorazione senza limiti

Decor Lab: decorazione senza limiti

Giugno 10, 2022

Un nuovo spazio totalmente rinnovato in via Tortona 37 a Milano, in cui scoprire prodotti, materiali e soluzioni di personalizzazione per una visione diversa e originale della decorazione di interni.

Design, arte e arredamento si incontrano in spazi unici, realizzati grazie al tocco personale e alle moderne tecniche di decorazione dei materiali. Per comunicare un brand e renderlo indimenticabile. Per trasformare le proprie idee e i propri desideri in realtà grazie alle tecnologie esistenti al servizio della personalizzazione.
In occasione della Milano Design Week 2022 Decor Lab è partner di Tortona Design Week, lo storico distretto milanese che anche quest’anno, con il suo progetto Fluidity and Design, offre ai visitatori nuove visioni e scenari, che riflettono i cambiamenti epocali che gli spazi odierni hanno subito. Decor Lab: decorazione senza limiti diventa dunque una tappa obbligata nel panorama di eventi e iniziative speciali per conoscere e confrontarsi sulle infinite possibilità offerte dalla decorazione digitale delle superfici, per rendere unico ogni ambiente, creare armonia e coordinazione, realizzare un prodotto esclusivo e originale.
Design, arte e tecnologia si fondono e divengono Decor Lab, un laboratorio per comprendere i limiti della decorazione e superarli.
Nella sua esposizione Decor Lab propone – insieme ai suoi preziosi partner – ambienti, oggetti, soluzioni e idee per mostrare le innovazioni del mondo della personalizzazione a 360°. E sono solo alcuni esempi di come tecnologia, tecnica, materiali e creatività si possono fondere per creare qualcosa di eccezionale, unico e particolare, con un occhio di riguardo alla sostenibilità e prestazioni tecniche.

DESIGN CONTEMPORANEO CON SOLUZIONI ILLIMITATE DI PERSONALIZZAZIONE
Decor Lab riunisce una particolare selezione di prodotti e soluzioni premium per l’architettura, l’interior design e la visual communication, personalizzati e in grado di trasmettere una nuova prospettiva del vivere gli spazi per clienti privati, architetti, designer, arredatori ed esperti di comunicazione che vogliono scoprire e toccare con mano le soluzioni di prima qualità realizzata dagli specialisti della decorazione personalizzata. 
Uno spazio in cui sono proposte suggestioni, esempi e materiali studiati per liberare la creatività e decorare ambienti di ogni tipologia. Il nostro staff è a disposizione per dare le informazioni e i suggerimenti per scegliere la giusta combinazione di materiale ed estetica, o per fissare incontri di approfondimento con i nostri esperti partner che sapranno guidare nella scelta della soluzione più adatta.
Consulta il nostro sito www.decorlab.it per conoscere gli appuntamenti, gli incontri e il calendario eventi attualmente in fase di definizione per la Design Week 2022, o per conoscere le molte iniziative e i seminari di formazione sui diversi temi legati a progettazione, architettura, interior decoration, retail e contract che vengono organizzati durante l’anno presso la sede Decor Lab.

GLI AMBIENTI E I PRODOTTI
L’esposizione Decor Lab si esprime attraverso dei concept di ambienti quotidiani, in cui vengono declinate alcune delle infinite possibilità di decorazione. No limits!
Primo elemento che colpisce arrivando sono le grandi vetrate che caratterizzano lo spazio Decor Lab, su cui sono visibili alcuni prodotti specifici per la decorazione e la privacy su superfici trasparenti, ad opera di Lintec e Guandong.
Entriamo e iniziamo il nostro tour, con una descrizione dei principali prodotti esposti (ma non tutti, venite a scoprirli di persona!).

L’AREA LIVING
Iniziamo dall’area living, dove un salotto accogliente e funzionale vede protagonista la carta da parati Blubalena Flow (design by Federica Baruffi) di Ambientha. Il suono delle balene che leggiadre nuotano nell’increspatura dei mari e volano, in un mondo di purezza. Blubalena Flow si ispira alle favole dei bambini, alla fantasia che li accompagna. La luce si riflette tra le tonalità verde petrolio dell’acqua e la carta da parati crea un’atmosfera intensa ed elegante, con sorprendenti particolari disegnati a mano. Blubalena Flow trova perfetto abbinamento sia con arredi scuri che chiari per uno stile natural-chic. Ma non solo Blubalena Flow, in occasione della Milano Design Week 22 saranno esposte anche alcune anticipazione della nuova collezione del brand milanese di carte da parati digitali.

Ispirazione marina anche per la parete in cui protagonista è la fotografia e la scelta di materiali nuovi e originali. Gli scatti di Gianni Maffi e di Isabella Balena (GT Art/Photoabitare) ritraggono le meraviglie del mare, portando nei nostri ambienti un’istantanea di luce e serenità, evidenziata dalla riproduzione su materiali quali alluminio, plexiglass e tessuto, opera del know how di Graphicscalve. Una collezione di fotoquadri che esce dalla tradizione, per superare il limite della semplice riproduzione dell’immagine, per donare nuovi effetti e una matericità unica.
Per chi avesse invece il problema di dover nascondere delle porte tagliafuoco o di sicurezza poco estetiche, la tecnologia Guandong propone un prodotto 100% sostenibile come ReVita Tack Puro, un rivestimento che utilizza una tecnologia di applicazione senza colla, facilmente rimovibile, stampabile con ogni tipologia di soggetto e con un aspetto morbido e tessile. Completano l’ambiente living alcuni arredi e accessori lasciati volutamente neutri, coordinati per colore e design in modo da definire uno spazio in cui trascorrere momenti di pace e di tranquillità, gustando un programma televisivo o partecipando a una riunione grazie all’impianto multimediale realizzato da CWS e alla domotica integrata di gestione dello spazio messa a punto da HD-Design.
Particolare la madia bassa elaborata da Pictoom per l’area Living, con inserimento di murrine in rilievo a creare punti luce e sottolineare il decoro a cerchi.

ART ROOM
Ci spostiamo nella stanza a fianco dove protagonista assoluta è l’arte, nello specifico l’opera Perseverance dell’artista Roberto Fradale applicata alla poltrona Cauma. Le linee moderne e geometriche della poltrona sono valorizzate e impreziosite dai giochi di colore dell’opera di Fradale, con un rivestimento in pelle naturale con stampa diretta che esalta la morbidezza naturale del pellame per dare vita a un oggetto unico, in edizione limitata e numerata. Lo stesso materiale riveste anche uno dei piani delle moderne scrivanie, a dimostrazione di come sia possibile decorare anche superfici normalmente trascurate e non prese in considerazione, superando quindi un nuovo limite.
Altra opera, “In un soffio”, a cura di Francesca Ragona, è ispirazione per la decorazione della vetrata realizzata con pellicole Vitrographic di Lintec, una gamma di film in poliestere di grande trasparenza che permettono di schermare, decorare e arredare ogni superficie trasparente. Stessa opera che è stata realizzata anche sulla poltrona Gea (stampata con tecnologia Mimaki textile), che sarà di nuovo esposta dopo il tour di mostre che sta seguendo l’artista.

Fa da quinta scenografica l’installazione a parete di Mirrorglass, un sistema di luce tridimensionale messo a punto da Ettlin Lux che permette di decorare le pareti in modo innovativo e sorprendente. Decorare e coordinare, queste sono le parole d’ordine dei prodotti esposti a Decor Lab, a dimostrazione di come ogni oggetto può essere unico, personale e diventare protagonista di un ambiente, superando il limite dello standard.
Da segnalare anche uno speciale manichino scultura, realizzato da La Rosa per essere una proiezione virtuale dell’evoluzione dell’uomo nel prossimo futuro.

AMBIENTE OFFICE
Ci sono momenti in cui è il lavoro a essere protagonista. Per l’ambiente office è stato scelto il soggetto geometrico sviluppato dalla giovane designer Angela Capacchione e declinato dall’ufficio stile di Decor Lab. Semicerchi e forme geometriche che giocano sui contrasti di colore, sui toni del rosso, del grigio, del bianco, del nero e del blu. Il tappeto realizzato con tecnologia apposita (con una tecnica che consente di riprodurre a qualità fotografica qualsiasi soggetto in modo permanente), si coordina con la grande parete realizzata con materiale magnetico, una soluzione di grande facilità di applicazione, veloce da rinnovare e personalizzare (sistema Magnete & Ferro di Guandong) e i mobiletti da ufficio wrappati con pellicola adesiva da Indigital. Spesso i mobili da ufficio sono tristi e anonimi, grazie a questa gamma di prodotti è possibile riqualificare e decorare gli arredi e coordinarli all’ambiente, aumentando la qualità estetica e dando all’insieme un valore armonico e piacevole.

Alle spalle dell’ambiente office si trova un prodotto particolare, che unisce la decorazione a una funzione particolarmente importante soprattutto in questo periodo. Il pannello decorativo proposto da DiatecX ha una parte frontale in tessuto stampato con una immagine del fotografo Luca Cortese. Un grande elemento decorativo da inserire in ogni ambiente, ma la sua particolarità è nascosta: il sistema di filtraggio dell’aria a carboni attivi The Breath, che grazie alla ventilazione naturale consente di purificare l’aria dei nostri ambienti in modo semplice, pratico ed economico.
Elemento di forte richiamo la Madia decorata con stampa digitale proposta da Pictoom, azienda specializzata nella decorazione di mobili e complementi per dare un tocco di personalizzazione in più anche agli oggetti di uso quotidiano.
Al suo fianco lo specchio Barock di Sturm Milano, un elemento che nasce da una concezione estremamente sostenibile dei processi produttivi utilizzando polistirene riciclato trasformato in un prodotto in cui si coniugano trasparenza, decorazione e design.

SALA RIUNIONI
L’altro spazio di lavoro, pensato come sala riunioni, che prende spunto da una rielaborazione grafica ad opera dell’ufficio creativo di Decor Lab, con un soggetto ispirato al liberty e alle illustrazioni vintage degli anni ’70 e ’80. Una silhouette di donna, elegante nel suo completo con cappello a tesa larga, che gioca sui toni del blu, dell’ocra e dell’oro e che diventa soggetto per una parete attrezzata che partendo da tessuto, luce e accessori, da forma a una infinita serie di combinazioni per creare una parete che unisce decorazione, luce e funzionalità. Il sistema Lumio è più di un lightbox, è la possibilità di sfruttare la luce LED per creare oggetti di grande impatto estetico, in grado di decorare, vestire e arredare uno spazio, che si tratti di uffici, negozi o ambienti domestici. La linea retail esposta a Decor Lab è pensata per attrezzare la parete del punto vendita in modo semplice e flessibile, adattabile e modulabile a seconda della necessità, coordinando anche la parte di comunicazione e di branding. Grazie agli spessori ridotti, può essere un modo per allestire una cabina armadio, attrezzare la testa di un letto, diventare libreria. Nessun limite alla fantasia.
A contrasto della silhouette di donna, vi sono le onde di un paesaggio alieno (design creato dall’ufficio creativo Decor Lab), in cui grandi sfere ricordano le lune che si affacciano su un vento che trasporta emozione e illusioni. Il tutto a decoro di una grande parete di oltre 5 metri, realizzata con un prodotto speciale della gamma MacTac distribuita da Indigital: una pellicola adesiva a effetto murale che esalta i colori della grafica, speciale anche al tatto. È disponibile in una gamma completa e vastissima di finiture, dall’effetto pelle, al cuoio, dai murali agli stucchi veneziani.

Lo stesso soggetto è stato ripreso sulla colonna luminosa bifacciale, elemento luminoso che può fungere da separé o da strumento per definire e delimitare uno spazio abitativo, di lavoro, di vendita.
Oggetto centrale di questo spazio è la madia Aynil (design Andrea Bertinotti) di Sturm Milano, elemento in legno con piedini trasparenti in polistirene proposta nella finitura rosso laccato con cuori in rilievo. Il mobile dialoga con le lampade Ambiloom di Ettlin Lux, qui nella versione sospensione con effetto della luce 3D, e con lo specchio
Ambiloom Mirror, sempre di Ettlin Lux. La particolarità di questo oggetto è che se acceso diventa un elemento di arredo decorativo, con luci 3D che appaiono sulla superficie.

FASHION AND STYLE
Passando oltre arriviamo a un ambiente dedicato al mondo fashion, sempre più fonte di ispirazione per lo sviluppo di tendenze decorative in ambito interior e design. Di fronte alla grande parete tessile realizzata da ABS Group, un prodotto che permette di riprodurre qualsiasi immagine e soggetto (in questa installazione in particolare è stata riprodotta l’opera Ritratto di gentildonna di Tanzio Da Varallo, esposta alla Pinacoteca di Brera e digitalizzata grazie alla tecnologia gigapixel di Haltadefinizione) in modo semplice e flessibile grazie alla tecnologia sublimatica e con ottime performances acustiche grazie ai materiali fonoassorbenti (tessuto in poliestere tesato con profili Descor), sono esposti diverse proposte di decorazione di tessuto fashion a opera di Creazioni Digitali. L’azienda è specializzata nella stampa su tessuto e collabora con i principali brand della moda, e con questa esposizione a Decor Lab dimostra la qualità, il dettaglio e le lavorazioni speciali oggi possibili per creare linee di abbigliamento e accessori unici. I manichini, di La Rosa, sono oggetto espositivo ma anche elemento di decorazione, come testimoniano il manichino scultura e il busto decorato con tessuti sartoriali. Completano l’esposizione due riproduzioni di grande pregio: Ragazzo con canestro di frutta, di Caravaggio, e La Fornarina di Raffaello, un esempio di come la tecnologia di scansione e stampa materica messa a punto da
Haltadefinizione permetta di riprodurre molto fedelmente i grandi capolavori dei maestri classici.

TEMPORARY ROOM
Uno spazio che raccoglie prodotti, suggestioni e materiali innovativi, proposti con una combinazione di aziende a formare uno scenario unico e originale. Protagoniste le lampade Matrix di Ettlin Lux, nella versione a sospensione e a terra: forma rotonda e luce tridimensionale, per questi complementi di arredo che vestono l’ambiente in modo insolito e originale. Insieme a loro alcuni dei complementi più insoliti per il mondo dell’arredamento, sviluppati da Sturm Milano e realizzati in polistirene trasparente: ad esempio gli sgabelli Quaranta, il tavolino Derby, i cubi trasparenti Gias, complementi e oggetti per dare un tocco di personalità ai propri ambienti.

Anche in questo ambiente si trova un pannello di purificazione dell’aria realizzato da DiatecX, con una immagine fornita da Luca Cortese, fotografo specializzato in architettura e nel ritrarre la natura con uno sguardo diverso e originale. La cornice Barock di Sturm Milano, in polistirene trasparente, da una dimensione diversa all’opera, più scenografica e teatrale.
“Sono sempre stato attratto dai ponteggi, per il loro “design necessario” che li rende perfetti. È questa la motivazione che mi ha spinto a realizzare una famiglia di elementi strutturali eleganti e atipici. Per far questo, ho utilizzato il polistirene, il materiale principale di Sturm Milano, per riprodurre i tubi e ho mantenuto inalterato lo snodo zincato, l’elemento “funzional-decorativo”. Le classiche assi dei cantieri le ho invece sostituite con legni pregiati”. Così descrive il Sistema WORK il designer Claudio Bitetti, collezione composta da libreria, tavolo e console con tubi in polistirene, snodi in finitura cangiante e piani in materiali nobili, come il legno e diverse varianti più ‘industrial’. Sempre di Sturm Milano la Libreria SPLIT (design Luca Papini), in cui si contrappone la trasparenza del polistirene al calore del legno. Una libreria essenziale, modulare e componibile per essere adattata alle diverse esigenze funzionali ed estetiche dell’ambiente.

SUITE ROOM
Creazioni Digitali è di nuovo protagonista nella suite room, uno spazio che simula una camera da letto moderna, per un albergo o per una casa. Sviluppato dallo studio creativo dell’azienda in partnership con Decor Lab, la stanza propone le soluzioni tessili di biancheria casa, tendaggi, cuscineria e imbottiti che permettono di brandizzare, decorare e personalizzare ogni ambiente. Il soggetto nasce dall’incontro tra i motivi floreali, naturali e l’animalier, declinati su materiali e tessuti diversi per peso, consistenza e lavorazioni, che si riuniscono anche grazie alla parete con carta da parati digitale realizzata da
Decorum/Effeline, per dare vita a un tripudio di colore, contrasti cromati e trame decorative.
Elementi floreali anche sul vetro decorato con materiale speciale da Lintec, una pellicola ad alta trasparenza che consente di giocare sui diversi livelli di limpidezza e offrire un prodotto unico per la privacy, la decorazione e la personalizzazione di ambienti.


Infine c’è quello che non si vede, ma che è altrettanto fondamentale per ogni tipologia di ambiente. Tutti gli spazi di Decor Lab sono stati migliorati dalle soluzioni domotiche di HD-Design, che si occupa della gestione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, dalla luce ai dispositivi multimediali (come il monitor con gestione attività e prenotazione eventi e servizi da hotel fornito da CWS), controllabili tramite un’app o con i comandi speciali, che integrano più funzioni e permettono una gestione di routine programmate per le diverse ore della giornata.
A collegamento tra i due mondi dove il tessile è protagonista, lo specchio Ambiloom Mirror 1700 da terra, sempre di Ettlin Lux con luce tridimensionale integrata.

decorlab.it