< Torna al blog

>

Un flusso di lavoro per la qualità

Un flusso di lavoro per la qualità

Luglio 14, 2021

Alberto Bassanello, direttore divisione vendite Italia di Durst Group, ci presenta le ultime evoluzioni del sistema P5, una piattaforma di stampa flessibile e produttiva:

“La famiglia Durst P5 nasce dalla volontà di creare una piattaforma che rispondesse perfettamente alla nostra strategia “pixel to output”. Con P5 non vendiamo più una stampante, ma un concept, un flusso di lavoro. Quindi non solo hardware e software, ma anche tutte le funzionalità che permettono di essere flessibili, produttivi e interconnessi, soprattutto in ottica di Industria 4.0.
Forte di questo concetto di lavoro completo, la prima versione di P5 presentata nel 2019 aveva fatto scalpore nel mercato. Quel primo modello era già molto performante. Un sistema ibrido per stampe roll to roll e flatbed, dotato di una serie di utility: possibilità di stampare fino a 6 pannelli contemporaneamente, stampa tattile 3D, day & night a 3 o 5 livelli per stampe retroilluminabili fronte/retro, possibilità di montare bobine fino a 3,5 metri e gestione automatizzata della doppia bobina.
Sulla spinta delle richieste del mercato della cartotecnica, abbiamo successivamente dotato la macchina anche di tutte le funzioni per la gestione del cartone, materiale molto complesso da lavorare e stampare, con caratteristiche molto variabili in base a temperatura e umidità dell’ambiente. Pertanto abbiamo studiato un piano di aspirazione dedicato e la possibilità di inserimento dei fogli (anche ondulati o non perfettamente planari) sia da parte dell’operatore, sia con sistema automatico.


Durst P5 è dunque la risposta a tutto ciò che un service digitale di stampa oggi deve offrire. Inoltre, questo sistema è caratterizzato da un’attenzione particolare anche al tema della sostenibilità, grazie alla sostituzione delle lampade a mercurio con sorgenti LED e all’utilizzo di inchiostri certificati Greenguard Gold, completamente privi di VOC e solventi.
Da subito Durst P5 ha suscitato un fortissimo interesse nel mercato e, nonostante i problemi legati alla pandemia, abbiamo registrato una crescita continua delle vendite, tanto da arrivare a 100 installazioni già a fine 2020. Ma non ci siamo certamente fermati. Proprio per venire incontro alle specifiche esigenze della nostra clientela abbiamo recentemente presentato il nuovo modello P5 350 HS che, oltre alle caratteristiche comuni alla famiglia P5, raddoppia il numero di ugelli per ogni barra colore: quindi 8 testine, con quadricromia, quadricromia estesa con colori light, bianco over, bianco under e anche vernice. P5 HS offre una produttività veramente impressionante, fino a 650 metri quadrati/ora (velocità reale, ndr). Performance ottimizzate anche grazie all’esclusivo sistema metti/leva foglio elaborato in collaborazione con Elitron (versione Automat con settaggio full automation o automazione al 75%), che oltre a rendere automatiche la fase di carico e scarico dei pannelli, permette di mantenere lo stesso grado di flessibilità nel gestire sia il materiale in bobina che i singoli fogli per campionature, ecc. P5 HS stampa su pannelli di spessore massimo fino a 5cm, ottenendo risultati ottimali su qualsiasi tipologia di supporto. In questi anni abbiamo sperimentato P5 su tutta la gamma di materiali offerti dal mercato, comprese le nuove proposte più ecologiche o sostenibili, con risultati eccellenti in termini di qualità (goccia da 7 picolitri e risoluzione fino a 1200dpi).
Le prestazioni dei sistemi P5 sono ulteriormente incrementate dal nostro RIP denominato Durst Workflow o “Flusso di lavoro” che, oltre ad offrire tutte le opzioni di pre stampa e gestione dell’immagine, include anche il software Durst Analytics, che assicura la connessione necessaria all’integrazione del concetto di Industria 4.0 applicato alle macchine.
Durst Analytics permette infatti di monitorare tutte le funzioni di stampa, con l’indicazione di quello che è stato stampato, su quali materiali, quanto inchiostro è stato consumato. Inoltre, fornisce dati sulla percentuale di utilizzo della macchina, e segnala quando e se programmare una manutenzione.
Recentemente abbiamo presentato anche la novità assoluta P5 Tex iSUB, basata quindi sulla stessa piattaforma tecnologica ma progettata per la stampa sublimatica su tessuti in poliestere con inchiostri a base acqua. P5 Tex iSUB è una macchina estremamente flessibile che offre la possibilità di stampare su carta transfer o direttamente. In questo caso la sublimazione avviene in macchina senza bisogno di passaggio in calandra, assicurando qualità cromatica eccezionale e altissima produttività. ”
Durst-group.com

Durst-group.com